Israele
 
Una storia sola per Israele e Palestina
La pace in Terra Santa passa anche dai libri di scuola. I manuali di storia sono spesso faziosi, tanto da distorcere la realtà; ora però è arrivata una iniziativa che accende la speranza. Dodici insegnanti, metà israeliani e metà palestinesi, sono riusciti a mettere insieme il manuale «La storia dell'altro», dove hanno trovato un difficile punto di equilibrio e cercano di dare una visione "bipartisan" dei fatti degli ultimi decenni.
 


 
[Fonte: "Avvenire" 26 giugno 2004]



 Città del Vaticano
 
«Ai cristiani di Terra Santa non manchi il sostegno delle Chiese»
Ai cristiani di Terra Santa che vivono i drammi dei conflitti e del terrorismo, non manchi mai il sostegno della Chiesa universale. È l'appello del Papa ai 70 membri della Roaco, Riunione delle Opere in aiuto alle Chiese Orientali, ricevuti ieri in udienza in Vaticano. Giovanni Paolo II ha citato le difficoltà economiche sofferte dalle comunità locali. Ma ha invitato anche a «pregare intensamente per la pace dei popoli che vivono nella Terra di Gesù».
 


 
[Fonte: Città del Vaticano 25 giugno 2004]



 Milano/Gerusalemme
 

Cammino ecumenico di pace a Gerusalemme

Il Consiglio delle Chiese cristiane di Milano promuove, dal 17 al 24 giugno, il «Cammino ecumenico di pace a Gerusalemme». Lo scopo del viaggio è quello di incontrare «pietre viventi», persone e comunità che vivono oggi il dramma di una

città santa e lacerata, di una terra a cui sono legate fedi differenti ma in cui la pace appare sempre più lontana.
La memoria cristiana della storia della salvezza non prescinde dall'esigenza di interrogarsi in quella terra sul senso e sulla questione della duplice e conflittuale presenza del popolo ebraico e del popolo palestinese.
Cristiani e rappresentanti di Chiese differenti vogliono porsi in un cammino ecumenico per ascoltare chi soffre e chi cerca la pace, proprio là dove la possibilità del dialogo è più contrastata dalla spirale della violenza, ma dove la memoria della fede sostiene la speranza e appella alla solidarietà.
In comunione di spirito con le Chiese locali e con chi intercede per la pace a Gerusalemme i partecipanti a questo «cammino» vivranno, insieme a persone competenti, giornate intense e ricche di incontri e scambi.....continua

Terra Santa lacerata. Un'esperienza di perdono:
Il parent's circle
 


  [Fonte: "Avvenire" giugno 2004] 



 New York
 

ANTISEMITISMO: IL 21 A NEW YORK PRIMA CONFERENZA DELL'ONU SUL TEMA
Si terrà il prossimo 21 giugno a New York la prima conferenza sull'antisemitismo sponsorizzata dalle Nazioni Unite. Il convegno, dal titolo 'Confronting Anti-Semitism: Educating for Tolerance and Understanding', si aprirà con un intervento del segretario generale dell'Onu, Kofi Annan. Tra i partecipanti: il premio Nobel Elie Wiesel, il presidente del Congresso Mondiale Ebraico Edgar Bronfman, il direttore della Lega anti-diffamazione Abraham Foxman e il vice-presidente della Conferenza dei presidenti delle principali organizzazioni ebraiche, Malcolm Hoenlein. La decisione di Annan di....continua

 


 
[Fonte: AKI 16 giugno 2004]



 Roma/Gerusalemme
 
Italia-Israele, l'incontro passa dall'università
Un'iniziativa «senza precedenti». Per gettare le basi di una collaborazione «che non viva solo delle parole scritte di una convenzione, ma che abbia risvolti davvero concreti». Un approccio ambizioso, a livello accademico, ma che vuole aprire la strada a «una più profonda e diffusa conoscenza tra cattolici ed ebrei», pronta a proiettarsi verso la realtà palestinese anche come «contributo indispensabile alla pacificazione» della Terra Santa.
...continua
 


 
[Fonte: "Avvenire" 11 giugno 2004]




 Roma
 
«Lo straniero tra noi» Ebrei e cristiani a Roma
«Lo straniero tra noi» è il tema della tre-giorni sul dialogo ebraico-cristiano, che si chiude domani a Roma presso il Centro Dehon di Villa Aurelia (via Leone XIII, 459). L'argomento del seminario - organizzato dalla Commissione episcopale Cei per l'ecumenismo e il dialogo - viene trattato dal punto di vista biblico e culturale. Sono presenti molte personalità cattoliche ed ebraiche. Tra queste ultime anche il promotore del seminario, il rabbino Jay Rosenbaum, direttore del North American Board of Rabbis.
 


 
[Fonte: "Avvenire" 8 giugno 2004]




 Gerusalemme
 
Terrasanta, si è insediato il nuovo custode

Un discorso in ebraico del Custode di Terra Santa al suo ingresso solenne, avvenuto ieri a Gerusalemme. 
Lo ha tenuto, evento storico, il 39enne francescano padre Pierbattista Pizzaballa, assumendo ufficialmente il nuovo incarico. 
Nella chiesa di San Salvatore piena di fedeli, al termine della processione iniziata alla Porta di Jaffa, il nuovo Custode ha salutato e
ringraziato la comunità cattolica

di lingua ebraica alla quale resta «profondamente legato» per averne fatto parte dal suo arrivo in Israele, 14 anni fa....continua

::notizie in più sulla comunità cristiana in Terrasanta

 


 
[Fonte: "Avvenire" 3 giugno 2004]




 Roma
 
Seminario CEI-NABOR Sul dialogo ebraico-cristiano - Roma, 7-9 giugno 2004
Il Pontificio Consiglio per il Dialogo Ecumenico, e per esso la Pontificia Commissione per i Rapporti Religiosi con l’Ebraismo, ha chiesto alla Commissione Episcopale della CEI per l’ecumenismo e il dialogo di provvedere all’organizzazione d’un “seminario” a Roma, fortemente desiderato dal Rabbino Jay Rosembaum di New York, direttore del North American Boards of Rabbis (NABOR), tra una delegazione di 20/25 ebrei ed altri di 20/25 cattolici sul tema “Lo straniero tra noi”. L’incontro si terrà a Roma nei giorni 7-9 giugno 2004, dal pomeriggio del primo giorno al pranzo dell’ultimo. L’ospitalità della delegazione cattolica è a carico della CEI; quella della delegazione ebraica è a carico del NABOR, che provvederà anche ai traduttori. È stata ipotizzata una udienza del Santo Padre. L’argomento proposto sarà trattato a due voci sia dal punto di vista scritturistico che culturale. Il seminario si articolerà in due relazioni appaiate (ebraica e cristiana) per ogni mezza giornata, cui seguirà la discussione generale; non è stato ancora definito il tema delle singole relazioni.

____________

I
NFORMAZIONI UTILI:
Luogo dell'appuntamento:
Villa Aurelia - Centro L. Dehon
Via Leone XIII, 459
00165 Roma RM
 


 
[Fonte: C.E.I.]




 Marocco
 
In Marocco, dove rabbini e imam per la prima volta dialogheranno
«L'islam e l’ebraismo come strumenti di pace: riconoscimento e rispetto dell’altro». Sarà questo il filo conduttore del Primo congresso mondiale degli imam e rabbini per la pace: un evento che riunirà simbolicamente per quattro giorni in Marocco, dal 31 maggio al 3 giugno, cento autorità religiose del mondo ebraico e musulmano provenienti dai cinque continenti. Dialogheranno fra loro accanto ad esponenti del mondo cristiano, intellettuali e personalità note per il loro impegno a favore della pace. ...continua

 


 
[Fonte: "Avvenire" 20 maggio 2004]




 Roma
 
Calendario per il centenario della Sinagoga (Il Tempio Maggiore) di Roma 
Le celebrazioni sono organizzate dalla Comunità ebraica di Roma. Con l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana nonché del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Comune di Roma, della Provincia di Roma e della Regione Lazio. Sono previsti eventi e iniziative dal 13 maggio al 31 ottobre  >>leggi 
  

È la più grande sinagoga di Roma, punto focale della più antica comunità ebraica d'Europa, che attualmente conta circa 16.000 persone.

L'edificio ospita all'interno, oltre la sinagoga, il museo ebraico e gli uffici della comunità israelitica di Roma.
La zona è quella dove vi fu il ghetto e dove ancora oggi abitano e lavorano molti ebrei della città. Il quartiere, che ha il nome di Portico d'Ottavia, conserva ancora oggi profondi legami con tali radici. In questa zona si possono trovare attività legate alle tradizioni e alla cultura ebraica romana.
Gli ebrei a Roma rappresentano una piccolissima parte della popolazione, al tempo stesso la loro presenza millenaria (l'arco di Tito testimonia la deportazione ebraica in epoca romana) ha contribuito in modo notevole allo sviluppo di Roma e ha lasciato il segno nelle tradizioni stesse della città.

 


 
[Fonte: Comunità ebraica di Roma 21 aprile 2004]


6558 - visitatori

 




2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |