Vaticano/Israele

Progresso nei negoziati tra Santa Sede e Israele

Tel Aviv - Le delegazioni ufficiali della Santa Sede e di Israele si sono incontrate oggi in Israele. Al termine dell’incontro le due parti, che costituiscono la Commissione bilaterale permanente di lavoro fra la Santa Sede e lo Stato d’Israele, hanno stilato un “comunicato congiunto” in cui si afferma che nel dialogo vi è stato un “progresso” nei negoziati. Si tratta del primo comunicato congiunto che le parti pubblicano dal 20 aprile scorso. Nel corso dell’udienza del 17 novembre concessa dal papa al presidente israeliano Moshe Katzav, la Santa Sede aveva auspicato una “attuazione degli accordi esistenti” fra i 2 Stati. Il presidente Katzav, da parte sua, ha promesso pubblicamente di accelerare i negoziati....continua

 


  [Fonte: AsiaNews 24 novembre 2005] 



 Roma

Nuovo allestimento del Museo Ebraico romano

Il 23 novembre 2005 apre al pubblico, nel seminterrato della Sinagoga, che affianca la galleria dei Marmi Antichi aperta un anno fa il nuovo allestimento del Museo Ebraico di Roma. Sei sale disseminate in uno spazio espositivo di 600 metri quadrati. E, all’interno, oreficeria e marmi policromi, pezzi di una storia che va dall’epoca imperiale ai tempi del dialetto giudaico-romanesco, passando attraverso la pagina nera della Shoah....continua

 


  [Fonte: Avvenire-RomaSette 23 novembre 2004] 



 Gerusalemme

Ha cinquant'anni la Messa in ebraico


Nelle scorse settimane, a Gerusalemme, ha festeggiato i suoi cinquant'anni la kheilà, la comunità cattolica di espressione ebraica. Lo ha fatto insieme al Custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa, che per anni ha seguito personalmente questa piccola comunità.

È una realtà piccola ma estremamente significativa nel suo tener viva la memoria del legame tra il cristianesimo e le sue radici ebraiche....continua
 


  [Fonti: "Avvenire" / LnR 23 novembre 2004] 



 Città del Vaticano
Implicazioni della visita del presidente israeliano Katzav in Vaticano

Giovedì 17 novembre, Benedetto XVI ha ricevuto in udienza in Vaticano il Presidente di Israele, Moshe Katsav, che ha invitato il Papa a visitare il suo Paese. 
Nei giorni successivi ci sarà l'atto commemorativo per il quarantennale della Dichiarazione Conciliare Nostra Aetate. Jean-Marie Allafort, corrispondente da Gerusalemme dell’emittente francese “Radio Espérance”, afferma che questa visita “non è vista come un semplice incontro tra due Capi di Stato, ma piuttosto come un ulteriore passo nel cammino della riconciliazione tra gli ebrei e la Chiesa cattolica”....continua

>Resoconto della visita
>vedi anche
 


  [Fonte: Zenit.org 15 / 17 novembre 2005] 



 Città del Vaticano
Benedetto XVI promuove una cooperazione “più efficace” tra ebrei e cattolici

Benedetto XVI ha promosso questo lunedì una cooperazione “più efficace” tra ebrei e cattolici ricevendo una delegazione del Centro “Simon Wiesenthal” degli Stati Uniti.
Durante l’udienza, di carattere privato, il Papa ha ricordato che quest’anno si celebra il quarantesimo anniversario della dichiarazione del Concilio Vaticano II “Nostra Aetate”, “che ha formulato i principi che hanno guidato gli sforzi della Chiesa per promuovere una migliore comprensione tra ebrei e cattolici”. “Dopo una storia difficile e dolorosa, i rapporti tra le nostre due comunità stanno attualmente prendendo una direzione nuova e più positiva”, ha constatato nel discorso pronunciato in inglese....continua

Testo integrale del discorso del Papa
 


  [Fonte: Zenit.org 14 novembre 2005] 



 Roma
Diamo risalto ad un ulteriore intervento per Israele

Che dolcezza ingannevole:
un soave volto di donna a fianco dell'espressione dell'odio più cupo!
Conosciamo ormai tutti il vero pensiero e il reale programma dei dirigenti iraniani, che si chiamano ayatollah Ali Khamenei, presidente Mahmoud Ahamadinejad, il Consiglio dei guardiani, i Pasdararan … secondo i quali lo Stato d'Israele va "cancellato" e basta, è in atto il "complotto ebraico", e sono tutti sionisti quegli italiani che hanno partecipato alla fiaccolata di Roma a difesa di Israele, organizzata dal Foglio di Giuliano Ferrara. Alle luce di queste ultime minacce da parte dei teocratici mussulmani, vorrei esporle alcune mie riflessioni....continua

v. documentazione nel sito
 


  [Fonte: Lnr 8 novembre 2005] 



 Città del Vaticano
 

In un messaggio inviato al Cardinale Kasper, Benedetto XVI ha esortato oggi i popoli del mondo a porre “il proprio patrimonio culturale e spirituale e i propri valori etici al servizio della famiglia umana in tutto il mondo”.
L'occasione: la seconda Conferenza su “Pace e tolleranza” – dal tema “Dialogo e comprensione nel sud-est dell’Europa, Caucaso e Asia Centrale”, riunita a Istanbul. Il papa afferma che “solo tramite il dialogo può esserci una speranza di far divenire il mondo un luogo di pace e fraternità”. Il pontefice sottolinea che alla base della convivenza occorre porre non una vaga tolleranza e relativismo, ma “il rispetto per i diritti inviolabili ed inalienabili di tutte le persone”. La conferenza - si svolge dal 7 al 9 novembre - è organizzata dal Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I e dal rabbino Arthur Schnier, presidente della Fondazione americana “Appello di coscienza”. Essa mira a promuovere il dialogo e la comprensione fra i popoli dell’Europa del sud-est, del Caucaso e dell’Asia Centrale.
 


  [Fonte: AsiaNews 8 novembre 2005] 



 Roma
 

"Domandate pace per Gerusalemme, su di te sia pace e tranquillità nelle tue mura, sicurezza nelle tue case".

ADERIAMO IN MASSA

ALLA MANIFESTAZIONE E FIACCOLATA DAVANTI ALL’AMBASCIATA DELL’IRAN

A SOSTEGNO DEL DIRITTO D’ISRAELE AD ESISTERE

PROMOSSA DA GIULIANO FERRARA

VIA NOMENTANA, 361/363

Portiamo con noi le bandiere d’Israele

La Comunità Ebraica di Roma
info@romacer.org

>v. documentazione sul sito
>Magdi Allam, In piazza per Gerusalemme
>L'appello di Magdi Allam
>Le parole del Rabbino Capo di Roma

 


  [Fonte: Comunità Ebraica di Roma / Il Foglio] 



 Bologna
Corsi di lingua ebraica
 

Il Museo Ebraico di Bologna organizza con frequenza settimanale, da novembre 2005 a giugno 2006, corsi di lingua ebraica per un totale di 30 lezioni

NUMERO POSTI
I corsi sono a numero chiuso

DOCENTE
Ahronee Nahmiel, madrelingua ebraica

.................................

Corso base - 1° livello

Tutti i martedì ore 17.00 - 18.30
Inizio: martedì 8 novembre 2005
Il corso intende affrontare le basi della lingua ebraica nel contesto della cultura e della tradizione ebraica. Sotto l'aspetto linguistico il programma del corso prevede: alfabeto ebraico; consonanti e vocali; sillabe e vocalizzazione della sillabe; sostantivi; aggettivi; preposizioni; lettura.

Corso base - 2° livello

Tutti i giovedì ore 17.00 - 18.30
Inizio: giovedì 3 novembre 2005
Il corso intende affrontare le basi della lingua ebraica nel contesto della cultura e della tradizione ebraica. Sotto l'aspetto linguistico il programma del corso prevede: verbi di prima costruzione; verbi con gutturali; prima, seconda e terza sezione dei verbi; lettura e traduzione; conversazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
350,00 euro - sconto 15% studenti e pensionati (euro 297,50).
Modalità di pagamento: in unica soluzione, oppure in due rate (60% all'iscrizione, 40% in febbraio)

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI
Museo Ebraico di Bologna
Via Valdonica 1/5 - tel. 051 2911280 - Fax 051 235430
e-mail: info@museoebraicobo.it
Sito internet: www.museoebraicobo.it

 


  [Fonte: Museo Ebraico Bologna ottobre 2005] 


4815 - visitatori






2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |