Torino
 

"Cuochi per la pace" al Salone del Gusto di Torino

La convivenza e il dialogo passano anche per i fornelli. È quanto è accaduto alla decima edizione del Salone Internazionale del Gusto di Torino dove un gruppo di chef, arabi e israeliani, musulmani ed ebrei, nonché cristiani, hanno unito le loro capacità professionali per presentare le tradizioni culinarie dei due popoli della regione. I protagonisti, come si legge sul sito della Custodia di Terrasanta, appartengono all’associazione Chefs for peace, nata cinque anni fa su iniziativa di Kevork Alemian, di origini armene, che per anni ha lavorato in Italia, con cuochi palestinesi e israeliani. Il gruppo è arrivato a comprendere oltre 25 cuochi, qualcuno anche noto come Moshe Basson, figlio di un ebreo iracheno, che ha cucinato sia per Yasser Arafat che per Ariel Sharon. Inutile dire che l’evento è stato accolto con favore dai presenti alla rassegna gastronomica che si è chiusa il 30 ottobre nel capoluogo piemontese.

 


  [Fonte: SIR 31 ottobre 2006] 



 Roma
 

Esponente ebraico ricorda i 41 anni della Nostra Aetate

Un esponente ebraico, pioniere del dialogo interreligioso, Baruch Tenembaum, creatore della Fondazione Raoul Wallenberg ha ricordato il 41° anniversario dell’emanazione, della “Nostra Aetate”, la Dichiarazione conciliare del Vaticano II sulla posizione della Chiesa cattolica nei confronti delle religioni non cristiane, che servì a condannare l’antisemitismo e a promuovere una nuova era di rapporti interreligiosi pacifici. ...continua

 


  [Fonte: Zenit 29 ottobre 2006] 



 Gerusalemme
 

Gerusalemme: sulla scia dell’Accordo fondamentale, interscambio accademico cattolico-israeliano

Si sono aperti questa mattina a Gerusalemme con i discorsi di benvenuto dei relatori i lavori del convegno dal tema “Il diritto ebraico - Il diritto della Chiesa Cattolica - Il diritto israeliano”. L’incontro è frutto di una iniziativa congiunta della Università Pontificia della Santa Croce (Roma), dell'Università Cattolica Pazmany Peter di Budapest, della Libera Università Maria Assunta (Roma), e della Facoltà di Diritto dell'Università Ebraica di Gerusalemme, con l'apporto della Pontificia Università "Antonianum" (Roma), rappresentata da uno dei tre membri del comitato organizzativo, che è pure un relatore al convegno....continua

 


  [Fonte: AsiaNews 17 ottobre 2006] 



 Roma
 

Sala della Protomoteca- Campidoglio
Lunedì 16 ottobre 2006    Ore 17.30

Presentazione del Libro “Anatomia di una deportazione”

Interverranno:

Maria Pia Garavaglia
Vice Sindaco del Comune di Roma  

Maria Coscia
Assessore alle Politiche Educative  

Renzo Gattegna
Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane  

Leone Paserman
 Presidente della Comunità Ebraica di Roma

Presentazione di
Claudio Procaccia
Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma

con la testimonianza di:
Nando Tagliacozzo

Moderatore
Roberto Steindler
Assessore ai Beni Culturali della Comunità Ebraica di Roma

Saranno presenti gli autori: 
Silvia Haia Antonucci, Sabrina Gremoli, Keti Lelo, Claudio Procaccia,  Gabriele Rigano, Giancarlo Spizzichino

 


  [Fonte: LnR 15 ottobre 2006] 



 Città del Vaticano
 

Benedetto XVI prega che la religione non sia più un “alibi per l’odio e la violenza”. Nel ricevere una delegazione dell’ Anti-Defamation League

Benedetto XVI ha rivolto questo giovedì una invocazione affinché Dio possa “benedire ogni sforzo per eliminare ogni abuso della religione quale alibi per l’odio e la violenza”. È quanto ha detto il Santo Padre nel ricevere in udienza, nella Sala dei Papi del Palazzo Apostolico Vaticano, una delegazione dell’ Anti-Defamation League. Fondata negli Stati Uniti nel 1913, l’Anti-Defamation League è un’associazione che combatte l’antisemitismo, tutti i tipi di intolleranza, e lotta per la tutela dei diritti civili attraverso una rete di 30 uffici nazionali nel mondo. Dopo aver ricordato le udienze concesse in più occasioni da Giovanni Paolo II a questa associazione, Benedetto XVI ha sottolineato che “nel nostro mondo odierno, leader religiosi, politici, del mondo accademico ed economico sono seriamente chiamati a migliorare il livello di dialogo fra i popoli e fra le culture”. ...continua

>vedi precedenti sul dialogo ebraico cristiano

 


  [Fonte: Zenit 13 ottobre 2006] 



 Roma
 

"Non c'è futuro senza memoria". A Roma, il 15 ottobre, una marcia per non dimenticare

Largo 16 ottobre 1943

“Non c’è futuro senza memoria”: la Comunità di Sant’Egidio e la Comunità ebraica di Roma, domenica 15 ottobre, ricordano il 16 ottobre 1943 quando, durante l’occupazione nazista di Roma, oltre 1.000 ebrei romani furono rapiti dalle loro case e deportati ad Auschwitz, organizzando un “pellegrinaggio della memoria”. Di quelle persone tornò a casa un numero esiguo, 16 persone, di cui una sola donna. Alle 19, da piazza S. Maria in Trastevere si snoderà a ritroso una marcia silenziosa, lungo il percorso dei deportati di quel 16 ottobre 1943, che dal Ghetto furono condotti al Collegio militare a Trastevere, prima di essere imprigionati nei treni con destinazione Auschwitz. Alla manifestazione, che si concluderà in Largo 16 ottobre 1943, accanto alla Sinagoga, prenderanno la parola il presidente del Senato Franco Marini, il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, il sindaco di Roma Walter Veltroni, il presidente dell’Unione delle comunità ebraiche Renzo Gattegna, il presidente della Comunità ebraica di Roma Leone Paserman, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi.

>Vedi precedenti

 


  [Fonte: SIR 13 ottobre 2006] 



 Milano
 

ISRAELE Arte e Vita 1906-2006

Milano, Palazzo reale dal 18 ottobre 2006 al 7 gennaio 2007. Si terrà la Mostra ISRAELE Arte e Vita 1906-2006. L'organizzazione è curata dall'Associazione Culturale Ponte Azzurro e dal Comune di Milano - Assessorato alla Cultura. Si tratta della più importante mostra di arte israeliana mai organizzata in Italia. L'occasione è unica e irripetibile in quanto essa celebra i cento anni dalla fondazione a Gerusalemme dell'Accademia di Arti e Mestieri Bezalel. www.israelearte.org

Info Tel 0334995360 - Orari 9,30-13,00 13,00-17,00


In occasione dell'inaugurazione della Mostra, si realizzerà un evento straordinario: 

Concerto di Noa 
al Teatro dal Verme, 
Via San Giovanni sul Muro,2 
Milano 17 ottobre 2006, ore 21

Il concerto è ad inviti ma l'offerta che farai sarà destinata alla Associazione Culturale Ponte Azzurro che ha reso possibile la mostra. Telefonando allo 02 349951 potrai prenotare biglietti per te e per i tuoi amici, nello stesso tempo avrai concorso alla realizzazione di un grande evento per diffondere a Milano la conoscenza della cultura e della storia di Israele, contro il pregiudizio e la disinformazione.

>Locandina del concerto

 


  [Fonte: Ambasciata d'Israele] 



 Tel Aviv
 

Dopo millenni in India torna nella terra di Israele la tribù dispersa

Un gruppo di 218 persone provenienti da una zona montuosa del nord-est dell’India è pronta per essere accolta in Israele. Si tratta dei presunti discendenti della tribù Bnei Menashe, una delle dieci disperse dopo l’esodo dalla Terra promessa di cui parla la Bibbia. La notizia è stata confermata ieri da fonti governative israeliane. Per Michael Freund, fondatore della Shavei Israel [associazione che aiuta gli “ebrei dispersi” a tornare in Israele ndr] si tratta di “un punto di svolta. E’ un evento storico, perché i membri della tribù dispersa potranno tornare a casa dopo 27 secoli”. ...continua

 


  [Fonte: AsiaNews ] 



 Perugia
 

A piedi a Gerusalemme come testimoni di pace. Arrivo il 10 Ottobre

Da San Giovanni d’Acri al Santo Sepolcro a Gerusalemme a piedi per testimoniare la pace “in una Terra Santa lacerata dai conflitti”. E' l’iniziativa della Confraternita di San Jacopo di Compostella di Perugia che intende così festeggiare il suo 25esimo anniversario di fondazione. La partenza è fissata per il 29 settembre da Perugia, quando nella sede della Confraternita sarà celebrata una Messa da mons. Paolo Giulietti, assistente spirituale della Confraternita, al termine della quale verranno consegnate le credenziali ai pellegrini. Il pellegrinaggio a piedi partirà da San Giovanni d'Acri in Israele. Qui ad attendere il gruppo ci sarà il confratello Pier Luigi Ronzani che fino a quel giorno avrà percorso a piedi tutto il cammino: dall'Italia attraverso la penisola balcanica, la Turchia e la Siria. L’arrivo a Gerusalemme è previsto per il 10 ottobre. "Il pellegrinaggio sarà l'occasione per conoscere la realtà di questa terra così tormentata in un momento in cui il conflitto israelo-libanese rende la situazione ancora più difficile - dice Paolo Caucci von Saucken, fondatore e Rettore della Confraternita -. Al pellegrinaggio parteciperanno 27 persone. La nostra iniziativa vuole essere testimonianza di pace per una Terrasanta sempre più lacerata e una opportunità per rilanciare i pellegrinaggi nei luoghi in cui è nato Gesù".

 


  [Fonte: SIR 28 settembre 2006] 



 Roma
 

Convegno Internazionale di studi a Gerusalemme dal 17 al 18 ottobre 2006

“Favorire l’interscambio culturale delle esperienze giuridiche ebraiche, della Chiesa cattolica e israeliane al fine di promuovere la mutua conoscenza e lo sviluppo dei relativi rapporti accademici”. Nasce con questo intento il Convegno internazionale di studi su “Diritto ebraico, diritto della Chiesa cattolica e diritto israeliano” in programma a Gerusalemme dal 17 al 18 ottobre prossimi. Tra gli altri obiettivi, il Convegno – che vedrà appunto riuniti intorno allo stesso tavolo esperti del diritto ebraico, giuristi iraeliani e canonisti – “si propone di far emergere, a partire dalla comune radice giudaico cristiana, gli elementi di attualità nelle risposte proprie degli ordinamenti giuridici di matrice religiosa in ordine alle sfide della giustizia nel XXI secolo”, fanno sapere gli organizzatori. ...continua

 


  [Fonte: Zenit 14 settembre 2006] 


4191 - visitatori








2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |