Lima

Il Gruppo di Riscatto di Israele insieme alla Caritas in Perù.

Il Gruppo di Riscatto e Ricerca di Israele (FIRST), composto da sette medici e infermiere, patrocinato da IsraAID – il Forum Israeliano per gli Aiuti Umanitari Internazionali –, ha dato la propria disponibilità per collaborare agli aiuti cattolici alle vittime del terremoto. La squadra si è riunita in primo luogo con il dottor Roberto Tarazona, coordinatore medico della Caritas peruviana, e si è poi diretta nella zona di Cañete per mettersi a disposizione del Vescovo della regione e iniziare ad assistere gli abitanti della Provincia di Yauyos. La delegazione fa parte del piano di aiuto delle Comunità Ebraiche del Perù e dell’Estero che, solidarizzando con il popolo peruviano, hanno intrapreso varie misure per alleviare le terribili conseguenze del terremoto, in coordinamento con Caritas Perù. Alcuni giorni prima avevano già consegnato 18 tonnellate di aiuti umanitari.
 


 
[Fonte: Zenit 27 agosto 2007 ] 



 Camaldoli

XXVIII Incontro Nazionale "Colloquio ebraico cristiano"
5-9 dicembre 2007

L’attenzione alla tradizione viva di Israele è parte integrante dell’ecumenismo camaldolese. La fede di Israele è concepita come fede portante indispensabile dello stesso edificio della chiesa: “Gesù è ebreo e lo è per sempre” e la chiesa è ramo innestato sul tronco originato dalla radice santa dei patriarchi di Israele. La sensibilità verso l’Israele vivo, si è acuita a Camaldoli negli anni post-conciliari sfociando nell’organizzazione annuale dei Colloqui ebraico cristiani a partire dal 1980. La celebrazione dei Colloqui avviene all’inizio del tempo liturgico dell’Avvento perché in quel periodo si condivide meglio l’atteggiamento ‘spirituale’ dell’attesa del giorno del Signore che caratterizza simultaneamente la fede di Israele e della Chiesa. L’atmosfera dei Colloqui ha favorito un’espansione di interessi verso gli ebrei italiani da parte dei cristiani con conseguente nascita e sviluppo di nuove Amicizie ebraico-cristiane in diverse città italiane.

>Programma per chi fosse interessato a partecipare (occorre prenotarsi fin da ora)
 


 
[Fonte: Monastero Camaldoli] 



 Masada

Israele apre un museo per Masada

È stato inaugurato un Museo di avveniristica costruzione sulla rocca di Masada (Israele), vicino al sito archeologico dove si consumò l’assedio degli ebrei zeloti da parte delle legioni romane di Tito (71 d. C.). Il nuovo museo è intitolato all’archeologo israeliano Yigael Yadin, che negli anni ’60 condusse scavi a Masada; composto da nove sezioni, illustra i numerosi ritrovamenti dei successivi decenni. La prima sala è dedicata a Giuseppe Flavio, principale fonte storica per la conoscenza degli eventi legati alla rivolta giudaica. Tre sale sono dedicate al palazzo di Erode il Grande, dal quale provengono varie suppellettili utilizzate durante i banchetti; sono esposti anche prodotti di lusso e pitture murali provenienti dal palazzo. Tra gli oggetti che testimoniano invece la conquista della città compaiono rare monete ed un papiro su cui è riportato il salario del soldato Gaius Messius.

 


 
[Fonte: Avvenire 3 agosto 2007] 



 Cortina (Bl)

Enzo Molinari, «Gli ebrei di New York»

Lunedì 27 agosto 2007, resso il Palavolkswagen, presentazione del volume di Maurizio Molinari Gli ebrei di New York. Sarà presente l'autore.
In breve:

Se all’angolo sotto casa incontrate un nonno che va a fare la spesa con in testa il cappello verde di Tzahal regalatogli dal nipote, se al supermercato acquistate prodotti kosher senza saperlo, se in ascensore vi trovate di fronte il fattorino che porta una piramide di tramezzini di Mr. Broadway, se quando arriva Chanukkah il portiere accende nell’atrio del vostro palazzo il candelabro a nove bracci accanto all’albero di Natale, se il capoufficio non ebreo vi annuncia la promozione con un bigliettino firmato «Mazel Tov», se nel giorno del Thanksgiving l’amico di vecchia data vi fa trovare in tavola il tacchino kosher, e non riuscite a comprendere come mai i non ebrei considerino tutto questo come fosse la norma, allora vuol dire che vi trovate in uno dei cinque grandi boroughs di New York.

 


 
[Fonte: Laterza.it agosto 2007] 



 Roma
 
CIBES (Centro Internazionale Bibbia e Storia) Corsi di Ebraico Biblico
Tenuti dal Prof. Giovanni Odasso 
presso le Ancelle del Sacro Cuore
Via XX Settembre, 65/b - Roma
__________________________
20-25 agosto

Ebraico III
Per chiunque sia interessato e possieda già una sufficiente conoscenza di base della Lingua ebraica.
Il corso approfondisce in modo organico le strutture sintattiche dell'ebraico biblico con particolare riferimento ai testi poetici dei Salmi e dei Libri Profetici. La lettura dei brani scelti si svolgerà con attenzione ai metodi dell'analisi letteraria e alla loro importanza per la comprensione del messaggio teologico.
Studio approfondito della sintassi ebraica. 
Lettura del Salmo 56
Analisi di testi escatologici scelti dai libri profetici


INFORMAZIONI UTILI:
Segretaria del CIBES, Sig.ra Angela Pak
Tel. 06 8170961

e-mail debarim@tiscali.it 

>Per sapere di più sul CIBES
>v. articolo su Romasette.it 
  (Informazione on line della Diocesi di Roma)
 


  [Fonte: LnR] 



 Bologna

Festival della letteratura israeliana 25 luglio - 31 agosto
Lo' ha-kol avalim

La letteratura israeliana gode da anni di un grande successo internazionale e in Italia autori israeliani come Shmuel Agnon, Abraham B. Yehoshua, Amos.Oz, David Grossman, Meir Shalev, Uri Orlev, Etgar Keret, Zeruya Shalev, Savyon Librecht e molti altri sono accolti dalpubblico con entusiasmo crescente. Il titolo scelto per il festival (da una poesia di Natan Alterman che parafrasa Qohelet) vuole indicare come gli scrittori israeliani sia della prima che dell'ultima generazione mantengano un legame molto stretto con le origini e le tradizioni dell'identità ebraica, con un modo tutto originale di rapportarsi al tempo, di sentirlo evocare nel presente e rifletterlo nel passato.
 

Col patrocinio di

Provincia di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Ambasciata di Israele

ore 21.30
Cortile d'Ercole di Palazzo Poggi - via Zamboni 33

>Programma
 


 
[Fonte: Museo Ebraico Bologna luglio 2007] 



3594 - visitatori










2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |