Roma

Il nuovo libro di Marco Morselli

 
La LIBRERIA LIBRIDEA
è lieta di presentare
Martedì 18 Settembre alle h.17,00
presso l'Aula Magna della 
Scuola Winckelmann

il Prof. MARCO MORSELLI
che parlerà del suo libro
I PASSI DEL MESSIA
Per una teologia ebraica del cristianesimo

Introduzione
della Prof.ssa Vittoria Scanu
(Presidente dell’Associazione “Le nostre Radici”)
e del Dott. Fabrizio Federici
(giornalista docente “Universitalia” e collaboratore della rivista Shalom)


Conduzione di Patrizia Cotroneo (titolare Libridea)
Ingresso libero con obbligo di prenotazione
info 06-86323360
 


 
[Fonte: LnR] 



 Città del Vaticano

Ripresi i negoziati con Israele. Giovedì Peres a Castel Gandolfo

Sono ripresi i negoziati tra la Santa Sede e lo Stato di Israele: dopo la pausa estiva, le due delegazioni si sono incontrate in Israele per circa quattro ore. Al termine della sessione, è stato diramato un ''comunicato congiunto'', nel quale si afferma - riferisce l'agenzia missionaria AsiaNews - che i colloqui si sono svolti in un ''clima di cordialità'', e che i negoziatori hanno ''portato avanti il loro lavoro''. Il comunicato ha ribadito anche la ''determinazione condivisa'' delle delegazioni di ''accelerare il loro lavoro per concludere l'Accordo quanto prima possibile''. Secondo il comunicato, la prossima riunione si dovrebbe tenere il 7 novembre. Oggetto dei negoziati è un accordo sui rapporti Chiesa-Stato in Israele riguardo a materie fiscali e di beni ecclesiastici. Tale trattato, previsto già nel '93 con l'Accordo Fondamentale fra Santa Sede e Israele, attende da allora di essere attuato. La sessione dei negoziati ha avuto luogo alla vigilia della visita in Vaticano del neo-presidente israeliano Shimon Peres, che avrà un'udienza con Benedetto XVI giovedì 6 settembre a Castel Gandolfo. Fu proprio Peres, allora ministro degli Esteri, a concludere l'Accordo Fondamentale e ad allacciare i rapporti diplomatici con la Santa Sede. Negli ambienti della Chiesa in Israele c'è perciò la speranza che il viaggio di Peres porti a una forte accelerazione dei negoziati....continua
 


 
[Fonte: AsiaNews/Zenit] 



 Vienna

Venerdì 7 settembre. Il Papa a Vienna commemora i caduti della Shoah insieme al Rabbino capo.

La Judenplatz è considerata un 'luogo del ricordo' unico nel suo genere: infatti vi si trovano, riuniti in un'unica unità commemorativa, il monumento commemorativo, gli scavi di una sinagoga medioevale ed il museo del giudaismo medioevale. Il pontefice si è recato subito dopo l'apertura liturgica del suo viaggio in Austria sulla Platz Am Hof, nella vicina Judenplatz. Qui, accolto dal Gran Rabbino e dal Presidente della Comunità ebraica, il papa ha pregato vivendo una commemorazione silenziosa presso il Memoriale per le vittime austriache della Shoah, prima di recarsi alla Nunziatura Apostolica per il pranzo. Il rabbino capo di Vienna Paul Chaim Eisenberg ha definito la commemorazione della Shoah con papa Benedetto XVI sulla Judenplatz di Vienna "un’incontro importante di grande carattere simbolico"....continua
 


 
[Fonte: Korazym.org 7 settembre 2007] 



 Città del Vaticano

Nel cuore dell'Europa. Il viaggio in Austria del Papa inizia con l'omaggio elle vittime della Shoah

Prima il saluto ai fedeli, e subito dopo l'omaggio, in silenzio, davanti al monumento che ricorda le vittime della Shoah. Inizierà così, venerdì 7 settembre, la visita apostolica che per tre giorni vedrà Benedetto XVI in Austria, fino alla domenica successiva. Visita intensa, che si svolge in occasione dell'850° anniversario della fondazione del santuario di Mariazell, con un fitto programma marcato da eventi di profondo significato ecclesiale, ma non solo, con dieci interventi pubblici tra discorsi, indirizzi di saluto e omelie. Papa Ratzinger partirà da Castelgandolfo e lì farà ritorno al termine del viaggio.
 


 
[Fonte: LnR] 



 Giornata della cultura ebraica

VIII Giornata Europea della Cultura Ebraica, 
momento di conoscenza e tolleranza
Testimonianze «Sentieri & Parole»

Edizione 2 settembre 2007 - 19 Elul 5767


Dal Talmud alla Kabbalah, dalla Bibbia all'umorismo di Woody Allen passando per la Storia e le storie di tante famiglie. Con un angelo di Chagall che vola sul tetto di un qualsiasi violinista, che forse tanto "qualsiasi" poi non è. Questa volta non si resterà nel solco della tradizione, che si dice costringa a rispondere ad una domanda con un'altra domanda. Si tenta, invece, di dare alcune risposte alle domande che tanto parlare intorno agli ebrei ed alla loro cultura forse hanno suscitato. Sicuramente quelle che resteranno senza risposta sono le più, ma ci saranno altre edizioni della Giornata della Cultura, e abbiamo appreso che l'apprendere è un processo infinito. S.F....continua

 


 
[Fonte: UCEI 2007] 



3468 - visitatori










2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |