27 gennaio
27 gennaio 2010 - La Giornata della Memoria
 
In Italia una legge dello Stato riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ‘Giorno della Memoria’, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.” Così recita il testo dell’articolo 1 della legge n. 211 del 20 luglio 2000 in memoria di chi ha subito la deportazione, la prigionia e la morte all’interno dei campi di concentramento. La scelta della data ricorda il 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, nel corso dell’offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di Auschwitz, scoprendo il suo tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti. A partire da quella scoperta le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l’orrore del genocidio nazista. L’Italia intera, rende omaggio a tutte le vittime organizzando una serie di eventi atti a ricordare e a riflettere sui grandi errori del passato

 
>vedi nel sito


 
[Fonte: LnR 27 gennaio 2010] 



 Tu b'Shevat
Quest'anno la "festa degli alberi" cade il 30 gennaio

Nel clima della terra d’Israele il capodanno (fiscale) degli alberi è strettamente legato al momento in cui la maggior parte delle precipitazioni piovose (che avvengono quasi totalmente in autunno e in inverno) sono passate. La Mishnà (la prima del trattato di Rosh haShanà) indica quali sono i diversi capi d’anno del calendario ebraico e riferisce, a proposito degli alberi, una divergenza tra la scuola di Shammai e quella di Hillel; i primi fissano il capodanno al 1 di Shevat, i secondi al 15. La regola, come sappiamo , segue l’opinione di Hillel, quindi si inizia il 15. Ma se si tratta di una data legata al flusso delle piogge, è difficile capire i motivi del dissenso tra le due scuole. Uno studio recente, basato sui dati attuali di piovosità - che si presume non si discostino molto da quelli di duemila anni fa -, spiega che in Eretz Israel esistono fasce climatiche molto differenti; in tutta la pianura costiera le piogge maggiori terminano alla data fissata da Shammai, mentre nelle colline della Giudea e a Gerusalemme in particolare la data è spostata avanti di 15 giorni. Questo significa in pratica che noi fissiamo il calendario fiscale degli alberi in base al clima di Gerusalemme.


>Tu biShevat, il Capodanno degli alberi, Rav Di Segni


 
[Fonte: LnR 27 gennaio 2010] 



 Roma
Il Papa in Sinagoga. Una visita all'insegna della verità.

I tanti cultori del politicamente corretto e del religiosamente corretto che si aspettavano dalla visita di Benedetto XVI alla Sinagoga di Roma gesti clamorosi e clamorose «aperture» saranno rimasti delusi. Perché la vera notizia che è venuta dall'incontro di domenica è che Papa Ratzinger vuole dare al «dialogo» con gli ebrei quella dimensione ordinaria che dovrebbe contraddistinguere i buoni rapporti tra fratelli. Nessuna concessione alla retorica, dunque, nessun annuncio sensazionale, né tanto meno nessun dietro-front rispetto alle decisioni assunte dall'attuale pontefice riguardo al processo di beatificazione del suo predecessore Pio XII. Al «dialogo» - quello vero, e non quello sbandierato come vessillo ideologico dai paladini dell'ecumenismo un tanto al chilo - serve innanzitutto franchezza, chiarezza delle idee e delle posizioni, coraggio di chiamare i problemi col loro nome, senza nasconderli ipocritamente sotto il tappeto di un indistinto e noioso buonismo...continua


Discorso del Santo Padre


 
[Fonte: RagionPolitica 20 gennaio 2010] 



 Roma
AMICIZIA EBRAICO CRISTIANA DI ROMA

giovedì 13 Gennaio ore 17,30
La coppia e le coppie
Con le ”Equipes Notre Dame”
E:Franceschetti, Reynaud,
Limentani, Chaouki

Corso 2009/2010
 


scarica programma dell'intero anno


 
[Fonte: AEC gennaio 2010] 


 
 Camaldoli

Corsi di ebraico presso il Monastero di Camaldoli per il 2010

Dom 11 - Sab 17 luglio
Lingue bibliche: (massimo 20 posti)
Corso di ebraico biblico (per principianti)

Dom 18 - Sab 24 luglio
Lingue bibliche (massimo 20 posti)
Corso di ebraico biblico (livello intermedio)
Lettura in ebraico di testi biblici

guidati da Maria Pina Scanu , docente di lingua ebraica presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo – Roma


Info e per iscrizioni:
Foresteria del Monastero: 0575.556013 / foresteria@camaldoli.it


 
[Fonte: Eremo di Camaldoli 2009] 


3000 - visitatori

2010
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic


2009
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic











2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |