Festività ebraiche

Domenica 5 settembre. XI Giornata Euorpea della cultura ebraica 2010

La cultura ebraica vive, tutti i giorni dell’anno, di studio e di scrittura, di tradizione e di sguardo al futuro, di idee antiche e moderne, di arte, di letteratura e di confronti, di spettacolo e di musica. La peculiarità dell’ebraismo risiede proprio in questa commistione, particolare, tra la sua plurisecolare storia  e la sua aderenza alla contemporaneità: una interessantissima miscela che ha prodotto, nei secoli – e in particolar modo da quando, con la moderna emancipazione, gli ebrei hanno potuto partecipare attivamente alla vita delle società – una vita culturale poliedrica, fatta di mille rivoli e di mille manifestazioni. Ma nonostante il suo positivo contributo culturale, l’ebraismo rimane una realtà poco e talvolta male conosciuta. E’ anche per favorirne la conoscenza che tutti gli anni, la prima domenica di settembre, in Italia e in Europa si aprono le porte di sinagoghe e siti ebraici, di musei e di biblioteche, e nelle piazze di tante città e località si dà vita ad eventi che parlano di cultura ebraica, per abbattere il pregiudizio e dialogare, e anche per fare festa e vivere una giornata di “cose nuove”, da conoscere e toccare con mano. Quest’anno il tema scelto in Europa quale ‘fil rouge’ della manifestazione è ‘Arte ed ebraismo’: un binomio particolarmente interessante, perchè è noto il complesso rapporto che c’è tra rappresentazione figurativa e normativa ebraica. Un'occasione per saperne di più e sfatare qualche luogo comune....continua

>scarica programma


 
[Fonte: UCEI.it settembre 2010] 



 Festività ebraiche

9-10 settembre 1° e 2° giorno g. di Tishri, Capodanno 5771.

È la festa di Rosh ha Shanah, Capodanno ebraico. Ricorda la creazione dell'uomo. In questo giorno, Dio giudica il mondo e vengono passate al vaglio tutte le azioni compiute dagli uomini; per questo è anche chiamato “Giorno del Giudizio”. Il giudizio diviene definitivo dopo dieci giorni, nel “Giorno dell'Espiazione” (Yom Kippur), un lasso di tempo sufficiente alla maggioranza degli esseri umani che stanno in bilico per fare un profondo esame di coscienza per ravvedersi. Nella sinagoga si suona il corno d'ariete (shofar) per ricordare al popolo di ritornare a Dio. Nel pomeriggio è tradizione andare in riva a un corso d'acqua e recitare preghiere svuotandosi simbolicamente le tasche, per chiedere a Dio di gettare le nostre colpe nel più profondo dei mari. La festa dura due giorni. Inizia al tramonto dell'8 settembre e finisce il 10.
 


 
[Fonte: LnR] 



 Castelgandolfo

Il Papa incontra il presidente Peres

Nella mattina di giovedì 2 settembre, nel Palazzo pontificio di Castel Gandolfo, Benedetto XVI ha ricevuto in udienza Shimon Peres, presidente d'Israele, che ha incontrato anche il segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, accompagnato dal segretario per i Rapporti con gli Stati, l'arcivescovo Dominique Mamberti. Durante i colloqui, svoltisi in un clima di cordialità, è stato ricordato il pellegrinaggio che il Papa ha compiuto in Terra Santa nel 2009. ... Durante l'incontro il presidente israeliano ha offerto in dono al Pontefice un candelabro a sette braccia, sul quale ha fatto incidere, in lingua inglese, una dedica composta personalmente: "A Sua Santità Papa Benedetto XVI, il Pastore che cerca di condurci ai campi delle benedizioni e ai campi della pace. Con grande stima". La menorah è stata realizzata in argento da un artista israeliano ed è alta 30 centimetri. Il Papa ha ricambiato con una medaglia di bronzo incorniciata in travertino, copia di quella posta da Alessandro VII nel 1657 all'interno della prima pietra del colonnato nord della basilica Vaticana. Essa porta inciso il progetto iniziale di sistemazione di piazza San Pietro disegnato dal Bernini.

>Vedi immagini su Rome report
 


  [Fonte: L'Osservatore Romano 2 settembre 2010] 



 Camaldoli

Colloqui ebraico-cristiani presso il Monastero di Camaldoli per il 2010

 8 - 12 dicembre 2010




Le Sacre Scritture nel dialogo ebraico cristiano

"Scrivi per te queste parole"

scarica la brochure

 

 


Info e per iscrizioni:
Tel: 0575.556013 / foresteria@camaldoli.it

   


 
[Fonte: Eremo di Camaldoli 2010] 


2557 - visitatori

2010
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic


2009
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic











2003
gen febb mar
apr mag giug
lug ago sett
ott nov dic

 
 

| home | | inizio pagina |